Navigatore Cartografico SCT v1.0 Navigatore Cartografico SCT v1.0
 
Elenco nuove funzionalità
Evoluzione funzioni integrate di Google
Fuzioni di ricerca e di selezione indirizzo - Funzione di lancio di Google Maps
continua a leggere
Le funzioni aggiunte consentono di ricercare un indirizzo inserendo da tastiera la relativa denominazione ma anche di individuare l'indirizzo relativo a un punto selezionato su mappa.
Tali indirizzi possono poi essere utilizzati come vertici di calcolo del percorso ma anche utilizzati per aprire un'istanza di Google Maps centrata sulle relative coordinate.
Altra funzionalità aggiunta è la possibilità di aprire un'istanza di Google Maps riferita al centro della attuale area di mappa con scala di visualizzazione coerente.

Gestione contenuti Viste
Funzione speciale per la gestione dei contenuti delle viste (solo GeoNavigatori in aree riservate).
continua a leggere
La nuova funzione consente di salvare in archivio la configurazione dei contenuti della mappa per un successivo caricamento o per una condivisione con altro utente.

A tale scopo l'utente si deve loggare (tramite il proprio utente al sistema delle cartucce di disegno) per avere a disposizione, nel modulo delle funzioni speciali, la nuova funzione che permette appunto di salvare la configurazione dei contenuti della vista corrente per successivi riutilizzi o condivisione.

Il pulsante di attivazione è rappresentato da una forma di ingranaggio nera sulla riga dei pulsanti di navigazione.
Il sistema gestisce tutti i contenuti che sono visibili sulla mappa sia come cartografie di base raster che come cartografie di contenuti dinamici. Nello specifico questi contenuti sono :
Servizi da repertorio
Mappa di base
Livelli ausiliari
Link rapidi
Il salvataggio gestisce i contenuti e tutte le possibili configurazione relative a tali contenuti (livelli accesi/spenti, trasparenza, ordine di caricamento, visibilità complessiva del servizio).

I salvataggi utente possono essere anche condivisi con altri utenti tramite sistema di condivisione basato su un token numerico di attivazione.

Pubblicata carta di base versione Ortofoto 2018
Aggiunta alla lista delle carte di base disponibili nei geoNavigatori Desktop e Mobile la versione Ortofoto 2018
continua a leggere
La Regione Autonoma Valle d'Aosta ha acquisito l'Ortofoto tematica 2018 dell'Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (che ne detiene la proprietà esclusiva e ne disciplina gli utilizzi consentiti) in forza della Convenzione d'uso triennale, sottoscritta nel 2020 tra la Regione ed AGEA.

Tale Ortofoto, prodotta dalla mosaicatura dei quadranti ECW in scala 1:5.000 con risoluzione al suolo pari a pixel 20 cm, è resa disponibile fra gli strati di base di tutti i navigatori cartografici SCT (versioni Desktop e Mobile), senza possibilità di cessione a terzi.

Si evidenzia infine che il prodotto presenta alcuni errori di ortogonalità e di tipo radiometrico tipici delle cartografie con finalità tematiche.

Componente specializzata Carte Storiche
Pubblicata componente specializzata delle Carte Storiche (solo GeoNavigatore generico)
continua a leggere
Si tratta di una componente specializzata che propone su finestra browser secondaria (sincronizzata) la visualizzazione di ulteriori serie di carte di base.

Attivato il modulo, scelta una tra le Carte Storiche disponibili, una finestra browser indipendente si apre e mostra tale cartografia sincronizzandone l'estensione con quella della mappa mostrata sul GeoNavigatore principale.

Tale finestra non è abilitata a funzioni di navigazioni dirette, ma ogni modifica di estensione e/o scala eseguita sulla mappa del geoNavigatore principale si applica anche ai contenuti di tale finestra. Dunque navigando su mappa principale si ottiene di navigare anche sulla finestra secondaria che contiene le carte storiche.

Le carte proposte in elenco non hanno identiche estensioni territoriali e nemmeno stesse scale di scomparsa (essendo legate a scale di acquisizione differenti). Per tale ragione sulla destra di ogni carta in elenco sono presenti due icone che, al variare della zona di territorio mostrata (estensione e scala) cambiano di stato indicando la presenza di copertura e la validità di scala.

N.B. Per poter usufruire di questa funzionalità verificare di avere attive (o autorizzare al momento) l'apertura di finestre di popup.

Sistema delle Segnalazioni Cartografiche
Integrato sistema di invio segnalazioni su contenuti cartografici a SCT (solo GeoNavigatori specializzati)
continua a leggere
Si tratta di un sisteam distribuito per l'invio di segnalazioni relative ai contenuti cartografici laddove l'utente ritenga necessario approfondire tali contenuti o piuttosto intenda segnalare una difformità rispetto alle sue conoscenze dirette di tali contenuti. Le segnalazioni sono costituite da una componente cartografica il cui scopo è quello di mettere in evidenza eventuali variazioni rispetto a quanto presente in mappa e da una scheda descrittiva che consente anche di allegare dei file a corredo della propria segnalazione.
Il sistema di segnalazioni è presente nella versione desktop dei GeoNavigatori ma anche in quella ottimizzata per apparati Mobile. Inoltre esiste anche una componente specializzata integrata nei plug-In di Qgis.

Generazione Profili/Sezioni su DTM
Aggiunto tools per la realizzazione di profili/sezioni su DTM (solo GeoNavigatori specializzati)
continua a leggere
Aggiunta un nuovo tool alla componente software delle Funzioni speciali disponibile solo sui GeoNavigatori in area Partout e per l'utenza di SCT-Outil
Si tratta di una funzione che produce un profilo altimetrico a partire dal disegno libero di una polilinea su mappa. Lo strumento interpola una sequenza di punti a passo costante lungo tale polilinea sul modello DTM passo 2 metri producendone il relativo profilo altimetrico. L'esito dell'elaborazione è fruibile sia come vista mmediata su browser ma anche con opzioni di esportazione in formato CSV (dati puri) o DXF (dati puri e profilo altimetrico).

Condivisione cartucce di disegno
Aggiunte funzioni per la condivisione temporanea di contenuti di cartucce di disegno.
continua a leggere
Si tratta di funzioni che associano un codice di condivisione alle cartucce di disegno. Nella sostanza ogni utente può associare (per il tempo che ritiene utile) un codice di condivisione a cartucce di disegno che gli appartengono e comunicando tale codice a altri utenti gli permette di visualizzarne i contenuti. L'utente che riceve il codice può solo visualizzare il contentuo della cartuccia di disegno ma non può in alcun modo modificarla. Se il proprietario della cartuccia condivisa ne aggiorna i contenuti, al successivo caricamento tramite codice di condivisione verranno mostrati i contenuti aggiornati. Il codice di condivisione può essere revocato dal referente della cartuccia per cui i relativi contenuti non potranno più essere acceduti da altri utenti.
Funzione che associa o rimuove il codice di condivisione rispetto alla cartuccia di disegno corrente. Una volta autenticati sul GeoNavigatore e avendo caricata una cartuccia di disegno, premendo tale pulsante si assegna un codice di condivisione a tale cartuccia oppure si rimuove quello già presente (termine di validità del codice di condivisione). L'eventuale codice associato può essere comunicato ad altri utenti che potranno vederne i contenuti ultilzzando la funzione che segue.
 
Funzione di caricamento di una cartuccia tramite codice condiviso. Gli elementi di disegno della cartuccia cui il codice si riferisce vengono caricati in mappa e aggiunti a eventuali altri elementi di disegno già presenti. La funzionalità è attiva anche senza essersi autenticati sul GeoNavigatore.

Nuove funzionalità aggiunte al modulo di disegno
Aggiunte tre nuove funzioni per la modifica delle forme di elementi di disegno presenti in mappa.
continua a leggere
Si tratta di funzioni che modificano le forme di elementi di disegno presenti in mappa. Nello specifico si tratta di:

Funzione di taglio di elementi poligonali e lineari. Disegnando una polilinea che interseca elementi di disegno presenti in mappa si ottiene la divisioni di tali elementi in più così come individuato con la polilinea di taglio. Uno stesso elemento può anche essere tagliato in più parti nella stessa operazione.
 
Funzione di collegamento di elementi poligonali. Disegnando una polilinea che parte da un vertice di polilinea esistente e che termina presso un vertice di altra polilinea esistente, si ottiene la trasformazione dei tre elementi (prima polilinea - tratto di collegamento - seconda polilinea) in una unica polilinea continua. Il tratto di collegamento può contenere vertici intermedi ma deve inziare e terminare (doppio click) vicino a vertici estremi di due polilinee indipendenti (non funziona con i vertici iniziale e finale della medesima polilinea). La cattura dei vertici di collegamento avviene applicando un valore di snap per facilitarne la selezione
 
Funzione di buffering applicabile a punti, polilinee e poligoni. Schedulato il comando, viene richiesto l'inserimento del raggio di buffering da applicarsi. Selezionando poi elementi presenti in mappa se ne ottiene la forma derivata. Per i poligoni il buffer diventa esterno/interno inserendo raggi positivi/negativi.

Pubblicata Ortofoto 2012
Aggiunta una nuova cartografia di base che pubblica le ortofoto relative al volo di rilievo del 2012.
continua a leggere
Aggiunto un nuovo livello alla componente di gestione delle cartografie di base costituita dalle ortofoto del volo del 2012 del territorio della Regione Valle d'Aosta denominato "Ortofoto 2012".
Si tratta di immaggini aeree stereoscopiche dell'intero territorio regionale, acquisite in modalità pushbroom con GSD medio di 20 cm e riduzione della nuvolosità residua. La nuova carta ha sostenuto diverse fasi di analisi compresa una verifica radiometrica finale.

Come si può verificare direttamente dal geonavigatore, per la messa in produzione di questa nuova carta si è scelto di estenderla al di là dei confini della Valle d'Aosta inserendola in un contesto di altra ortofoto (di risoluzione molto meno definita) fino alla scala di 1:25000.
Anche la carta di base "Mista" è stata aggiornata estendendone la copertura e sostituendo l'ortofoto di base con le nuove fotografie del 2012.

Attualmente è in fase di aggiornamento anche la carta di base "Foto aerea + CTR" in cui l'ortofoto sarà sostituita con le nuove fotografie del 2012.

Importazione diretta di shapefile con attributi
Aggiunta una nuova funzionalità per il caricamento di file shape nel modulo di disegno
continua a leggere
Aggiunta, alla componente software di gestione dei disegni, una nuova funzionalità per il caricamento diretto (senza passare dal sistema delle cartucce di disegno) di shapefile su mappa. Alle forme viene assegnato il grafismo così come è impostato al momento di attivazione della funzione. Oltre a importarne le forme come elementi di disegno (quindi gestibili con gli altri strumenti di disegno), questa funzionalità importa anche gli attributi presenti nel file importato, attributi visibili tramite semplice sovrapposizione di mouse a tali forme.

Gestione dati alfanumerici tramite tabella
Aggiunta una nuova funzionalità per la navigazione sui dati alfanumerici in modalità tabellare
continua a leggere
Aggiunta, alla componente software di gestione delle ricerca alfanumeriche, una nuova funzionalità per l'accesso in modalità tabellare ai dati alfanumerici di livelli di servizi pubblicati. I dati vengono proposti su una finestra indipendente del browser (spostabile quindi su un eventuale secondo monitor) dalla quale è possibile pilotare la selezione, lo zoom e la evidenziazione di un elemento alla volta. I dati tabellari vengono presentati a pagine di 500/1000 record alla volta (a seconda del singolo servizio) con sistema di passaggio alle pagine successive e con la possibilità di ordinare i dati di ogni singola pagina su una qualsiasi delle colonne presenti in tabella.

Importazione diretta di shapefile con attributi
Aggiunta una nuova funzionalità per il caricamento di file shape nel modulo di disegno
continua a leggere
Aggiunta, alla componente software di gestione dei disegni, una nuova funzionalità per il caricamento diretto (senza passare dal sistema delle cartucce di disegno) di shapefile su mappa. Alle forme viene assegnato il grafismo così come è impostato al momento di attivazione della funzione. Oltre a importarne le forme come elementi di disegno (quindi gestibili con gli altri strumenti di disegno), questa funzionalità importa anche gli attributi presenti nel file importato, attributi visibili tramite semplice sovrapposizione di mouse a tali forme.

Servizi Google
Aggiunti i servizi Street View e Direction di Google ai geonavigatori standard
continua a leggere
Servizio Street View
La funzione opera con modalità simili a quando utilizzata in un contesto di mappa Google. Selezionato il tools, eseguendo un click nei pressi di un elemento stradale, se questo è coperto dalla banca dati di Google, viene aperta una finestra interattiva che mostra la foto panoramica di Street View relativa al punto mappa selezionato.
La finestra è sincronizzata con la mappa e ad ogni spostamento di inquadratura con le sue funzioni native, aggiorna una freccia di georeferenziazione (ed orientamento) sulla mappa stessa. Tale finestra è anche ridimensionabile (per una visualizzazione più ampia della foto panoramica)

Servizio Direction (Calcolo del percorso)
La funzione esegue un calcolo del percorso basato sul network di rete stradale di Google, selezionando fino ad un massimo di 8 punti di passaggio su mappa. Il menu di gestione permette non solo di aggiungere ma anche di gestire la sequenza dei punti a piacimento. Eseguito il calcolo del percorso, viene visualizzata su mappa la traccia del percorso generato e il relativo elenco dettagliato di ogni singolo tratto di viabilità compreso in tale percorso (con distanze, toponomastica, tempistiche di percorrenza e funzionalità di evidenziazione e zoom).

Nuove funzionalità di gestione dei disegni
Aggiunta la funzione per spostare un disegno in secondo piano e per scalare globalmente la dimensione dei testi (Ingrandire/Ridurre)
continua a leggere
Funzione A - porta in secondo piano
Aggiunta, alla componente software di gestione dei disegni, una nuova funzionalità per portare in secondo piano gli elementi di disegno presenti su mappa. Selezionato il tools, posizionandosi sull'elemento di interesse (che viene evidenziato), con un click si procede allo spostamento di tale elemento di disegno in coda rispetto a tutti gli altri elementi di disegno presenti su mappa.

Funzione B - scalatura globale dei testi
Aggiunta, alla componente software di gestione dei disegni, una nuova funzionalità per scalare complessivamente e proporzionalmente tutti gli elementi di tipo testo presenti sulla mappa di un fattore di ingradimento (o riduzione) del 10%. Premendo il pulsante i testi aumentano proporzionalmente di dimensione, premendo il pulsante si riducono.

Conversione elementi grafici di evidenza in elementi di disegno
Aggiunta una nuova funzionalità per la conversione di elementi grafici di evidenza in disegni
continua a leggere
Aggiunta, alla componente software di gestione dei disegni, una nuova funzionalità per la conversione degli elementi grafici di evidenza in elementi di disegno. Una volta convertiti, tali elementi diventano normali disegni e quindi del tutto gestibili con le funzionalità disponibili sulla relativa componente software di gestione (modifica delle forme, dei colori, delle etichette, salvataggio in cartucce di disegno, ecc.).
La componente può importare elementi di evidenza da varie funzionalità ed in particolare:
Elementi evidenziati da ricerca su repertorio
Elementi evidenziati da identifica su repertorio
Punti di evidenza da geocalcolatore
Particelle catastali evidenziate tramite funzione speciale di ricerca
Forme di copertura territoriale da Pittometri
Elementi evidenziati su componenti softare ad alta specializzazione (GeoValanghePRO, GeoDissesti, ecc.)
Questa lista non è assolutamente esaustiva e come detto riporta quelli che sono i principali potenziali utilizzi di questa nuova funzionalità. In linea di principio la funzione è (e sarà in grado per i futuri sviluppi) di importare ogni tipo di elemento grafico realizzato da qualsivoglia funzione disponibile in ogni geonavigatore che sia stato aggiunto alla mappa dalla funzione stessa.

Rilascio versione 3.8.0 del Geonavigatore Cartografico S.C.T.
Rilasciata la versione 3.8.0 del Geonavigatore Cartografico S.C.T.
continua a leggere
Questa versione introduce esclusivamente un aggiornamento delle librerie di base con il passaggio alla release 3.8 delle API ESRI di riferimento, versione di libreria cartografica ulteriormente potenziata. In questo passaggio di release, si è saltata la versione 3.7 in quanto il tempo di rilascio operativo di tale versione è stato decisamente molto breve per cui, pur avendola testata, non è mai stata messa in produzione.

Rilascio versione 3.6.0 del Geonavigatore Cartografico S.C.T.
Migrazione geonavigatori alla versione 3.6.0 delle librerie ArcGIS API for JavaScript di Esri
continua a leggere
I geonavigatori cartografici del progetto SCT sono stati migrati dalla versione 3.5 alla versione 3.6 delle librerie ArcGIS API for JavaScript. Con tale passaggio, una serie di Bug sono stati fissati e lo strumento ora fornisce ancora più performance e stabilità operazionale. Dal punto di vita delle funzionalità offerte, il passaggio non comporta significative modifiche.

Esporta cartucce di disegno in file formato KML (Google Earth)
Introdotta una nuova funzionalità nei tools di disegno per la conversione di cartucce di disegno in file KML
continua a leggere
La sezione Gestione cartucce presente nel tools di gestione dei disegni è stata potenziata con l’aggiunta di una nuova funzionalità che permette di convertire le proprie cartucce di disegno in file KML compatibili con il programma Google Earth. Per poter usufruire di questa nuova utility, occorre aver effettuato il login sul GeoNavigatore ed aver caricato su mappa una delle proprie cartucce di disegno. Soddisfatti tali due requisiti, a menu compare un nuovo pulsante (così come evidenziato nell’immagine) premendo il quale viene avviata la funzione di trasformazione dei dati della cartuccia corrente in file KML. Al termine della conversione viene immediatamente resa disponibile la possibilità di download del file prodotto usabile con Google Earth.

Nuova mappa di base - Foto aerea + CTR
Introdotta una nuova cartografia di base costituita dalla sovrapposizione tra foto aerea del 2005 e la CTR raster
continua a leggere
Aggiunta una nuova cartografia di base alla lista delle disponibilità, cartografia che è stata realizzata per sovrapposizione tra la foto aerea del 2005 e la CTR formato raster (resa trasparente e colorata di bianco per aumentarne il contrasto con la foto a colori).

Tale mappa di base è effettivamente disponibile solo a partire dalla scala 1:5.000 fino ad arrivare al massimo dettaglio (scala 1:500), in quanto alle scale superiori non erano garantite caratteristiche di leggibilità sufficienti.

In alternativa, su queste scale è comunque visibile la sola carta CTR (colore nero su sfondo bianco) per permettere comunque una navigabilità sul territorio.

Aggiornamento Api Javascript 3.5
Migrazione geonavigatori alla versione 3.5 delle librerie ArcGIS API for JavaScript di Esri e al framework Dojo 1.8.3
Leggi dettagli
I geonavigatori cartografici del progetto SCT sono stati migrati dalla versione 3.3 alla versione 3.4 delle librerie ArcGIS API for JavaScript. Con tale passaggio, una serie di Bug sono stati fissati e lo strumento ora fornisce ancora più performance e stabilità operazionale. Dal punto di vita delle funzionalità offerte, il passaggio non comporta significative modifiche. Da segnalare la migrazione contemporanea alla versione 1.8.3 del framework Dojo.

Nuove funzionalità di disegno
Aggiornata la componente software di gestione degli elementi di disegno con l'aggiunta di strumenti di editing e di nuove modalità di inserimento forme
continua a leggere
Aggiunte nuove importanti novità alla componente software di gestione degli elementi di disegno e relative cartucce. In particolare ora è possibile modificare in modo piuttosto puntuale le forme presenti a video (spostare, scalare, ruotare , editarne i vertici ma anche aggiornare i testi delle label). Inoltre sono stati introdotti due nuovi strumenti di disegno che consentono la creazione di un cerchio tramite la selezione del centro e la digitazione del raggio (in unità mappa) e di un rettangolo tramite la selezione del centro e la digitazione di larghezza e altezza (in unità mappa)

La nuova organizzazione della finestra degli strumenti di disegno. I pulsanti sono organizzati per riga sulla base delle loro caratteristiche operative

Riga 1-Pulsanti di impostazione dei grafismi (colori, spessori, tipolinea ecc.)
Riga 2-Strumenti di creazione ed inserimento di disegni (forme geometriche varie, testi, immagini))
Riga 3-Pulsanti di modifica delle caratteristiche e dei contenuti di elementi di disengo esistenti
Riga 4-Comandi vari di gestione dei disegni e delle cartucce
Inserimento di elemento circolare tramite selezione di una origine (click del mouse su mappa) ed inserimento del valore numerico del raggio
Inserimento di elemento rettangolare tramite selezione di un punto centrale (click del mouse su mappa) ed inserimento dei valori numerici di larghezza e altezza
Abilita una sessione di editing di elementi di disegno esistenti. Eseguendo un click su una forma esistente si attiva un sistema di evidenziazione della forma stessa (comparsa di elementi circolari e lineari coerenti con la forma) interagendo con i quali si ottiene la modifica della forma stessa. Ognuno di tali elementi è specializzato per una specifica funzionalità che, a secondo del tipo di elemento selezionato, realizza lo spostamento, la scalatura, la rotazione e la modifica puntuale dei vertici (aggiunta, sposamento, cancellazione)
Strumento per la modifica del contenuto testuale di una label

Acquisizione file GPX
Realizzata una nuova funzionalità per l'acquisizione di file GPX.
continua a leggere
Realizzata e pubblicata una nuova componente software che realizza l'acquisizione di file in formato GPX memorizzandoli come elementi di disegno su file di archivio centralizzato. I file vengono prima scaricati sul server e poi trasformati per essere utilizzati con modalità di gestione molto simili a quelle relative alle cartucce di disegno. Una particolarità nella gestione dei file GPX è la possibilità di dichiarare la tipologia di percorrenza effettuata nel corso della registrazione della traccia (a piedi, in bicicletta, in auto, ecc.) ma anche di rendere alcune tracce di tipo pubblico (disponibili per tutti gli utenti accreditati).

Integrazione toponomastica B.R.E.L.
Introduzione dei toponimi frutto di un progetto di ricerca storica condotto dal B.R.E.L. (Bureau Regional Pour L'Ethnologie E La Linguistique).
continua a leggere
Sono stati introdotti sui geonavigatori i toponimi delle località che derivano da uno studio storico realizzato e condotto dal B.R.E.L.
Tali toponimi sono disponibili sia come elemento di vestizione che come dato sullo strumento speciale di ricerca delle località. Con l'introduzione di questa novità, diventa dunque possibile visualizzare in sovrapposizione su mappa, su qualsiasi cartografia caricata, le denominazioni di località derivate dal progetto BREL.
Tali toponimi sono anche presenti sulla funzione speciale di ricerca di località, affiancate alle denominazioni diderivazione Carta Tecnica Numerica.
Funzione speciale di ricerca località Livelli di vestizione Help in linea

Importazione contenuti cartografici dai formati GRF, DXF e SHP
Realizzata una nuova utility di trasformazione di file di dati dai formati GRF, DXF e SHP in cartucce di disegno.
continua a leggere
Realizzata una componente software che acquisisce e trasforma dati cartografici dai formati GRF, DX e SHP in cartucce di disegni caricabili quindi su ogni geonavigatore ove sia abilitata la componente di gestione degli elementi di disegno.
La procedura opera fuori linea ma può essere attivata anche direttamente dai geonavigatori tramite un pulsante posizionato tra i comandi globali degli strumenti di gestione delle cartucce di disegni.


L'indirizzo di pubblicazione di questa utility è: https://mappe.regione.vda.it/INVA/toolAspx/uploadfilegra.aspx

Il programma converte i seguenti formati:
 DXFFile di interscambio dati di Autocad
 SHPFormato dati GIS portabile di ESRI
 GRFCartuccia di elementi di disegno di Cartographie (applicativo distribuito in ambito regionale)

Nuove funzionalità catasto (su geonavigatore specializzato)
Introdotte funzionalità per la realizzazione di estratti di mappa e di accesso ai dati planimetrici.
continua a leggere
Sul geonavigatore specializzato per la gestione delle cartografie catastali sono state introdotte due nuove funzionalità ad alta specializzazione sicuramente molto utili per chi deve quotidianamente operare con le carte catastali.

La prima novità riguarda la messa in linea delle planimetrie del Catasto urbano ma più in generale una rivisitazione complessiva delle precedenti funzionalità di visura in relazione ai dati UIU.

Questo pulsante apre la connessione verso i dati planimetrici relativi al subalterno cui è riferito
Nuova funzionalità per la segnalazione di eventuali disallineamenti tra i dati del Catasto Urbano e quello Terreni

Visibilità carta di base
Gestione della visibilità delle carta di base.
continua a leggere
Con le nuove funzionalità introdotte, diventa possibile intervenire a modificare alcuni parametri di visibilità e di contenuti delle cartografie di base.
In particolare è stato introdotto uno strumento con cui si può impostare il fattore di trasparenza della carta di base attraverso la regolazione di un potenziometro di impostazione della visibilità che va da 0% (completamente trasparente) a 100% (completamente visibile)


La seconda funzionalità introdotta è quella degli strati di vestizione (o strati ausiliari), ovvero strati vettoriali che vengono sovrapposti alle carte di base con lo scopo primario di aumentarne la leggibilità. Principalmente si tratta di strati di toponomastica (testi), ma sono presenti anche strati riferiti a cartografie di infrastrutture (quali ad esempio lo strato dei rifugi e bivacchi alpini)



Identifica su repertorio
Interroga solo livelli accesi.
continua a leggere
Modificata la funzione di identificazione cartografica di elementi su mappa con l'aggiunta della opzione per il filtraggio, in fase di identificazione, dei soli livelli accesi.



Aggiornamento Api Javascript 3.3
Migrazione geonavigatori alla versione 3.3 delle ArcGIS API for JavaScript di Esri e al framework Dojo 1.8
Leggi dettagli
I geonavigatori cartografici del progetto SCT sono stati migrati dalla versione 3.2 alla versione 3.3 delle librerie ArcGIS API for JavaScript. Con tale passaggio, una serie di Bug sono stati fissati e lo strumento ora fornisce ancora più performance e stabilità operazionale. Dal punto di vita delle funzionalità offerte, il passaggio non comporta significative modifiche. Da segnalare la migrazione contemporanea alla versione 1.8 del framework Dojo.